MATERIE PRIME E KNOW HOW

Le materie prime sono selezionate fin dall'origine e la loro qualità è certificata prim'ancora di entrare nel ciclo di produzione delle fonderie marchigiane. Il principale polo industriale di approvvigionamento è Brescia, noto per essere leader nel settore alluminio e leghe leggere. La qualità dei prodotti FIPILL è testimoniata dalla durezza delle leghe di alluminio utilizzato per le pulegge. Normalmente l'HRC (Indice Rockwell adoperato per prova di durezza dei materiali) per le pulegge in alluminio ha un valore che oscilla tra i 40 ed i 60. Mentre le pulegge in alluminio FIPILL sono prodotte con indici di durezza che oscillano tra i 55 ed i 70.

Un ulteriore componente di forza dell’azienda è l’alluminio FIPILL che tramite il trattamento di ossidazione dura aumenta ulteriormente la durezza e la durata. Tale differenza è il risultato di particolari metodologie di produzione che, abbinate alla qualità dei materiali, garantiscono una produzione eccezionale ed esclusiva. Le particolari metodiche applicate alla produzione di pulegge, e non solo, arricchisce quel bagaglio di esperienza che normalmente è indicato come Know How.

L'insieme delle tecniche e metodologie utilizzati dalla fonderia, nella lavorazione delle materie prime, costituisce una virtù imprenditoriale unica che ha permesso all'azienda di tenere il passo con i tempi e resistere su un mercato altamente concorrenziale e, soprattutto, in crisi.